MASTER IN TECNICHE DI REGOLAZIONE DELLE EMOZIONI

Data / Ora
24/09/2022
0:00

Categorie


Introduzione

PERCHE’ UN MASTER SULLA REGOLAZIONE DELLE EMOZIONI

Se pensiamo al nostro vissuto quotidiano, ai nostri ricordi e ai motivi per cui una persona solitamente accede ad uno studio di psicoterapia, possiamo riconoscere come il tema della comprensione e regolazione delle emozioni difficili sia tanto trasversale quanto cruciale.

Per quanto accadano eventi, incontri e situazioni diverse, sono le emozioni che sembrano causarci spesso le difficoltà che incontriamo nella nostra vita. O meglio, il nostro modo di relazionarci ad esse, di negarle, ingigantirle o contrastarle è la costante di quel che definiamo sofferenza psicologica.

Molti studi evidenziano da un lato come il disagio emotivo sia forse il problema presentato più ricorrente nelle parole dei pazienti. E dall’altro lato, che i così definiti i disturbi emotivi (es. ansia, depressione, etc.) rappresentano di gran lunga la macro-categoria diagnostica più ricorrente negli studi di psicoterapia.

Inoltre, i moderni approcci alla psicopatologia (dalle terapie cognitive di terza generazione ai modelli alternativi ai disturbi di personalità) si focalizzano sui tratti bio-temperamentali che sembrano esporre le persone a ricorrenti di strategie di disregolazione, ipercontrollo, evitamento e simili.

A prescindere dall’approccio o dal setting terapeutico, chiunque lavori nella salute mentale non può non includere nel proprio bagaglio professionale le teorie e le tecniche finalizzate alla regolazione delle emozioni.

Purtroppo, data la vastità e trasversalità del tema i terapeuti si scontrano spesso con due alternative poco percorribili per la propria crescita: ridurre al minimo le strategie di regolazione note o imbarcarsi in infiniti training e certificazioni. Nasce da qui la decisione di creare un percorso formativo articolato e integrato, in grado di raccogliere le basi dei più recenti sviluppi sulle teorie e le tecniche finalizzate alla regolazione delle emozioni.

 

DI COSA PARLIAMO QUANDO PARLIAMO DI EMOZIONI DIFFICILI

Nel campo degli studi sulle emozioni esiste un detto: “tutti conoscono cosa siano le emozioni, fino a quando non gli viene chiesto di definirle”! Le emozioni rappresentano infatti un’esperienza soggettiva, complessa e multidimensionale che si associa ad uno stato di attivazione che può arrecare sia un senso di benessere che di malessere. Per quando esistano delle caratteristiche comuni e trasversali a tutti gli esseri umani che ne facilitano la comprensione, le emozioni sono influenzate dall’esperienza soggettiva, culturale e contestuale della persona che può avvalersi di strategie di regolazione sia inter- che intra-personali.

Le emozioni sono la risultante di moltissimi anni di evoluzione, che hanno portato allo sviluppo dei mammiferi e delle loro complesse interazioni sociali. In questa traiettoria evolutiva l’uomo rappresenta una sorta di esito finale in quanto a differenziazione e complessità del vissuto emotivo, che svolge una funzione immediata di organizzazione dell’esperienza mentale e corporea. Purtroppo, tanta complessità ci espone a numerose difficoltà nella comprensione del senso di tali emozioni e nella loro regolazione. Abbiamo infatti così tante possibilità di dar senso e modulare la nostra esperienza, che spesso finiamo per optare per strategie automatiche e ripetitive. Le persone si presentano infatti agli studi di psicoterapia con diversi tipi di difficoltà, come dare un nome ed un significato alle proprie emozioni, o con strategie rigide e assai raramente utili a perseguire il proprio benessere. Da persone che mascherano e nascondono le proprie emozioni per ottenere l’altrui approvazione, a persone che nel confrontarsi con la complessità delle relazioni non riescono a far altro che esternalizzare i propri vissuti anche a costo di allontanare gli altri.

In tal senso possiamo considerare difficili non le emozioni di per sé, quanto le esperienze che generiamo, spesso senza averne chiara consapevolezza, mancando di strategie flessibili ed efficaci nel regolare le emozioni stesse.

 

COME NASCE QUESTO MASTER

Confrontandoci ogni giorno con le richieste dei pazienti sul perché certe emozioni emergono e come sia possibile imparare a non soffrire tanto, abbiamo pensato di sviluppare un percorso formativo che integrasse tutti i più recenti sviluppi sulla comprensione e la regolazione delle emozioni in ambito psicoterapeutico. A prescindere dal background del singolo professionista e dalle sue preferenze in termini di approcci terapeutici, evidenze solide ci suggeriscono che certe strategie di concettualizzazione e trattamento sono più efficaci di altre. Abbiamo quindi deciso di sviluppare un curriculum che fosse primariamente utile al nostro lavoro quotidiano nei Centri Clinici Tages, nella convinzione che una formazione direttamente orientata alla pratica sarebbe poi stata di interesse anche per altri colleghi. È nato così il primo master italiano online sulla regolazione delle emozioni, a cui prendono parte clinici e docenti esperti, nazionali e internazionali, accomunati dal desiderio di aiutare i propri pazienti a sviluppare strategie sostenibili ed efficaci nel confrontarsi con le proprie emozioni.

 

LA NOSTRA IDEA DI FORMAZIONE

Per offrire ai professionisti della salute mentale una formazione di qualità ma al contempo spendibile, il programma del master prevede sia momenti di didattica frontale che spazi di tipo pratico (esercitazioni, discussione di casi etc.), in modo da fornire a ciascun partecipante degli strumenti facilmente trasferibili nel proprio contesto clinico. Riteniamo che nella psicoterapia sia essenziale per il clinico saper costruire una concettualizzazione del caso che sia al contempo personalizzata sul paziente e basata su evidenze scientifiche, al fine di poter utilizzare al meglio gli strumenti che oggi la psicoterapia mette a disposizione.

 

 

Obiettivi formativi

L’obiettivo del master è quello di formare chi quotidianamente si occupa di salute mentale alla comprensione e regolazione delle emozioni difficili dei propri pazienti in contesti sia pubblici che privati.

Al termine del corso i partecipanti avranno acquisito le competenze teoriche e pratiche necessarie per comprendere il funzionamento emotivo del paziente e per attuare l’intervento psicoterapeutico ritenuto più efficace per la problematica presentata.

I docenti guideranno gli iscritti nella formulazione del caso, nella comprensione delle tecniche e dei protocolli evidence-based e nella complessa ed articolata elaborazione di un piano terapeutico. Particolare attenzione verrà dedicata alla declinazione operativa dei modelli presentati nella pratica clinica, tramite strumenti teorici basati sui più recenti approcci terapeutici e tecniche esperienziali, immaginative e corporee fondamentali nella regolazione delle emozioni difficili.

Il master nasce infatti dalla consapevolezza che la comprensione e regolazione delle emozioni difficili rappresenta la più comune richiesta presentata dai pazienti che accedono ad un qualsiasi setting di salute mentale.

 

Piano didattico

Al master prendono parte come docenti dei clinici esperti (italiani ed internazionali) nella comprensione e regolazione dei vissuti emotivi, con l’obiettivo di integrare in un unico percorso formativo di alto livello i più recenti sviluppi teorici e applicativi. Particolare attenzione è dedicata alla cornice cognitivo-comportamentale e ai suoi sviluppi di Terza Onda che hanno grandemente contribuito al moderno approccio alla regolazione emotiva. La modalità didattica è fortemente interattiva e prevede numerose esercitazioni pratiche, role-playing e discussioni su casi clinici per favorire l’interazione tra docenti e partecipanti.

Il master ha una durata semestrale e si svolgerà tra settembre 2022 e marzo 2023. Tutte le lezioni si svolgeranno in diretta, con una sola eccezione (la giornata sulla Radically Open DBT si svolgerà in formato blended e cioè con parti videoregistrate ed altre in diretta). Le lezioni si svolgeranno il sabato pomeriggio (tranne quella del dott. Hindman che si terrà di venerdì e quella del dott. Irons che si terrà di mercoledì).

La didattica (12 giornate di lezione per un totale di 48 ore di formazione) è suddivisa in 4 moduli:

  1. La regolazione delle emozioni: cornice teorica e contributi di ricerca (4 ore)
  2. Gli approcci cognitivo-comportamentali alla regolazione delle emozioni (20 ore)
  3. Gli approcci basati sulla mindfulness e sulla compassion per la regolazione delle emozioni (12 ore)
  4. Le tecniche immaginative ed esperienziali nella regolazione delle emozioni (12 ore).

 

Durante questi quattro moduli verrà fatto riferimento a numerosi protocolli:

  1. Cognitive Behavior Therapy (CBT)
  2. Dialectical Behavior Therapy (DBT)
  3. Radically Open Dialectical Behavior Therapy (RO DBT)
  4. Unified Protocol for Transdiagnostic Treatment of Emotional Disorders (UP)
  5. Mindfulness Based Cognitive Therapy (MBCT)
  6. Compassion Focused Therapy (CFT)
  7. Mindful Self-Compassion (MSC)
  8. Psicologia Buddista
  9. Terapia Metacognitiva Interpersonale (TMI)
  10. Schema Therapy (ST)
  11. Eye Movement Desensitization and Reprocessing (EMDR)
  12. Psicoterapia Sensomotoria

 

Docenti

Dott. Tobyn Bell – Chairwork (UK), Greater Manchester CBT Training Centre (NHS)

Dott.ssa Antonella Centonze – Centro TMI (Roma)

Dott. Simone Cheli – Università degli Studi di Firenze, Tages Onlus (Firenze)

Prof. Todd Farchione – Unified Protocol Institute (Boston, US)

Dott. Robert Hindman – Beck Institute (Philadelphia, US)

Dott. Chris Irons – Balanced Minds (UK)

Dott.ssa Cecilia La Rosa – Centro Clinico De Sanctis (Roma), Scuola PTS di Roma e di Jesi

Prof. Thomas Lynch – Radically Open Ltd (UK), University of Southampton (UK)

Dott. Renato Mazzonetto – Monastero Kagyü Samye Ling (UK)

Dott. Matthew Pugh – Chairwork (UK)

Dott.ssa Ilaria Riccardi – Terzo Centro di Terapia Cognitiva (Roma)

Prof. Zindel Segal – University of Toronto Scaroborough (US)

 

 

Calendario

Il calendario prevede 12 giornate di formazione (il sabato pomeriggio, con le sole eccezioni della lezione del dott. Hindman che si terrà di venerdì e della lezione del dott. Irons che si terrà di mercoledì) per un totale di 48 ore di lezione più una giornata conclusiva per l’esame.

Le lezioni sono suddivise in quattro moduli che si succederanno tra settembre 2022 e marzo 2023:

 

1° Parte – “La regolazione delle emozioni: cornice teorica e contributi dalla ricerca”

  1. La regolazione delle emozioni – Dott. Simone Cheli (Sabato 24/09/22 ore 14-18)
  • Presentazione del corso e delle sue finalità
  • Modelli psico-fisiologici e psicoterapeutici sulle emozioni
  • I principali modelli di regolazione delle emozioni
  • Panoramica sugli approcci di Terza Onda alla regolazione delle emozioni difficili
  • La regolazione delle emozioni nella pratica clinica

 

2° Parte – “Gli approcci cognitivo-comportamentali alla regolazione delle emozioni”

  1. La Terapia Cognitivo-Comportamentale: tecniche cognitive e comportamentali per la regolazione delle emozioni – Dott. Robert Hindman (Venerdì 07/10/22 ore 16-20)
  • Introduzione alla più recente formulazione del modello cognitivo
  • Il ruolo delle emozioni nel modello cognitivo
  • Integrazione delle tecniche immaginative ed esperienziali nel modello cognitivo
  • Tecniche per la concettualizzazione condivisa e la regolazione delle emozioni
  1. 3. La Dialectical Behavior Therapy per la disregolazione emotiva – Dott.ssa Ilaria Riccardi (Sabato 22/10/22 ore 14-18)
  • La prospettiva della DBT alla disregolazione emotiva
  • Interventi DBT per la regolazione delle emozioni
  • Integrare le tecniche DBT negli interventi sulla personalità
  • Integrare la prospettiva della DBT con la prospettiva della Terapia Metacognitiva Interpersonale
  1. La Radically Open Dialectical Behavior Therapy per i disturbi da ipercontrollo – Prof. Thomas Lynch e Dott. Simone Cheli (Sabato 05/11/22 ore 14-18)
  • Differenze e somiglianze tra DBT e RO DBT
  • Il modello biotemperamentale dell’ipercontrollo
  • Tecniche per ridurre l’ipercontrollo e promuovere l’apertura radicale
  • Una prospettiva integrativa per l’utilizzo della RO DBT in psicoterapi

5 e 6. Il Protocollo Unificato per i disturbi emotivi (certificazione ufficiale UP Institute) – Prof. Todd Farchione 

  1. A) Prima Giornata (Sabato 19/11/22 ore 14-18)
  • Background: approcci transdiagnostici, disturbi emotivi e temperamento
  • Il modello funzionale delle emozioni
  • Evidenze scientifiche del Protocollo Unificato
  • Il Protocollo Unificato: struttura dell’intervento
  1. B) Seconda Giornata (Sabato 03/12/22 ore 14-18)
  • Il Protocollo unificato: gli 8 moduli passo per passo
  • Casi clinici ed esempi

3° Parte – “Gli approcci basati sulla mindfulness e sulla compassion per la regolazione delle emozioni”

  1. La mindfulness per la regolazione delle emozioni negative – Prof. Zindel Segal (Sabato 14/01/23 ore 15-19)
  • La concettualizzazione delle emozioni nell’MBCT
  • L’MBCT per la regolazione delle emozioni
  • Integrare le tecniche MBCT nella psicoterapia individuale
  • Casi clinici ed esercitazioni
  1. La Mindful Self-Compassion: la compassione verso se stessi per regolare le emozioni difficili – Dott. Renato Mazzonetto (Sabato 28/01/23 ore 14-18)
  • Psicologia buddista e self-compassion
  • La prospettiva della MSC alle emozioni
  • Pratiche di MSC per la regolazione delle emozioni
  • Esercitazioni
  1. Strategie di regolazione basate sulla Compassion Focused Therapy – Dott. Chris Irons (Mercoledì 15/02/23 ore 9-13)
  • Emozioni e motivazioni in ottica evoluzionistica
  • Il modello di regolazione delle emozioni della CFT
  • Tecniche CFT per promuovere attenzione e consapevolezza
  • Tecniche CFT per promuovere una motivazione compassionevole

4° Parte – “Le tecniche immaginative ed esperienziali nella regolazione delle emozioni”

  1. L’imagery with rescripting per lavorare sul trauma e le emozioni connesse agli schemi interpersonali – Dott.ssa Antonella Centonze (Sabato 25/02/23 ore 14-18)
  • Tecniche immaginative con funzione diagnostica o terapeutica
  • L’uso delle tecniche immaginative nel lavoro con gli schemi interpersonali
  • Integrazione tra tecniche immaginative e corporee
  • L’imagery with rescripting nella Terapia Metacognitiva Interpersonale
  1. Il chairwork nella regolazione delle emozioni in setting online e di persona – Dott. Mathew Pugh & Dott. Tobyn Bell (Sabato 11/03/23 ore 14-18)
  • Tipologie e obiettivi del chairwork in psicoterapia
  • L’uso del chairwork nella regolazione delle emozioni
  • Il chairwork nella Terapia Cognitivo Comportamentale, nella Schema Therapy e nella Compassion Focused Therapy
  • Casi clinici ed esercitazioni
  1. Introduzione alle tecniche bottom-up: il ruolo del corpo nella regolazione delle emozioni – Dott.ssa Cecilia La Rosa (Sabato 25/03/23 ore 14-18)
  • Un approccio integrato alle tecniche bottom-up
  • L’EMDR per l’elaborazione dei vissuti traumatici
  • La psicoterapia sensomotoria nella regolazione delle emozioni difficili
  • Casi clinici ed esercitazioni

 

Organizzatori

REFERENTI:

Il corso è promosso da Centri Clinici TagesTages Onlus (Gruppo Tages Personality) e Scuole di Psicoterapia APC-SPC.

 

SEGRETERIA DIDATTICA:

  • Dott. Simone Cheli (Direttore del Master)
  • Prof. Francesco Mancini (Responsabile Scientifico)
  • Dott.ssa Veronica Cavalletti (Responsabile Didattico)

 

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA:

 

A chi è rivolto

Possono partecipare al master Psicologi e Medici (regolarmente iscritti al proprio Ordine di appartenenza) che stiano svolgendo, o abbiano concluso, un percorso di formazione riconosciuto per diventare Psicoterapeuta, Psichiatra o Neuropsichiatra Infantile.

Modalità

Il Master si svolge in modalità Webinar (in diretta).

È prevista la traduzione simultanea dall’inglese all’italiano (è possibile scegliere quale canale audio seguire).

Le lezioni vengono inoltre videoregistrate e rese disponibili ai partecipanti per un periodo limitato di tempo.

La lezione relativa alla RO DBT si svolgerà in modalità blended (con video pre-registrati e contributi in diretta).

 

Iscrizione

Le iscrizioni al Master sono possibili fino al 9 settembre 2022, o comunque fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti previsto.

Il Master verrà attivato con un minimo di 25 partecipanti; la conferma dell’attivazione del corso da parte degli organizzatori avverrà entro e non oltre il 12 settembre 2022. In caso di non attivazione del master da parte degli organizzatori, i partecipanti riceveranno un rimborso completo della quota versata; in caso di rinuncia da parte del partecipante, si applicano le seguenti clausole di cancellazione: a più di quindici giorni dall’inizio del corso, verrà rimborsato il 50% dell’importo versato (al netto dell’IVA) ad eccezione della quota di iscrizione; a quindici giorni o meno dall’inizio del corso o durante il suo svolgimento, non sono previsti rimborsi e sarà dovuta l’intera quota prevista per il corso.

 

Per iscriverti:

 

  • puoi pagare in un’unica soluzione aggiungendo il master al carrello; una volta al check-out potrai creare un Account o effettuare il Login, e scegliere la modalità di pagamento che preferisci (carta di credito o paypal)
  • in alternativa, puoi pagare il master a rate; se desideri utilizzare questa opzione, inviaci una email a info@psysimple.com

 

LE ISCRIZIONI SARANNO POSSIBILI SOLO FINO AL RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI

Attestati

Sono stati richiesti 36 crediti ECM (i crediti, previo superamento della verifica, vengono rilasciati al termine del corso nel 2023).

Il superamento della prova finale, che consiste nella produzione ed esposizione di un elaborato di approfondimento su una tematica trattata durante il corso o su un caso clinico, permette di conseguire l’attestato del corso “Master in Tecniche di Regolazione delle Emozioni“.

Compatibilmente con la verifica della frequenza effettiva ad esse, verrà rilasciato un ulteriore attestato di partecipazione alle lezioni tenute dal Prof. Todd Farchione sul Protocollo Unificato per i disturbi emotivi (certificazione ufficiale UP Institute per il Training Introduttivo).