Quando:
17 Ottobre 2020–18 Ottobre 2020 giorno intero
2020-10-17T00:00:00+02:00
2020-10-19T00:00:00+02:00
Dove:
Scuola di Psicoterapia Cognitiva S.r.L. sede di Roma
Viale Castro Pretorio
116 - 00185 Roma
Costo:
per il dettaglio scarica la locandina
Contatto:
Pietro Coletti
06/44361288

Corso rivolto a Psicologi, Specializzandi in Psicoterapia, Psicoterapeuti, Psichiatri e Neuropsichiatri Infantili

È previsto l’accreditamento ECM (16 crediti) per le seguenti categorie professionali:

  • Psicologi iscritti all’Ordine
  • Psicologi abilitati alla Psicoterapia
  • Medici Psicoterapeuti
  • Medici Psichiatri
  • Medici Neuropsichiatri Infantili

N.B. Per l’attribuzione dei crediti è richiesta la frequenza del 90% delle sessioni scientifiche in programma e almeno il 75% di risposte corrette al questionario di valutazione apprendimento

PRESENTAZIONE

Il Modello Coping Power Scuola
Il Coping Power Scuola (Coping Power Universal – CPU) (Bertacchi, Giuli, Muratori, 2016) è un programma di prevenzione primaria che nasce nel 2009 come adattamento per l’ambito scolastico del Coping Power Program (CPP) (Lochmann e Wells, 2002) programma multimodale per la gestione e il controllo della rabbia per i bambini di età compresa tra gli 8 e 13 anni, efficace nel ridurre i comportamenti aggressivi e l’abuso di sostanze nei ragazzi anche a distanza di tre anni (Lochman e Wells, 2004; Muratori et al., 2014).
Il programma è stato elaborato dagli autori Bertacchi, Giuli e Muratori in collaborazione con il Servizio per il trattamento dei disturbi del comportamento in età evolutiva “Al di là delle Nuvole” – IRCCS Fondazione Stella Maris – Pisa e con la supervisione del Prof. John E. Lochman – Università dell’Alabama (U.S.A). Il programma, inizialmente elaborato per la scuola primaria, ha adesso anche una versione per la scuola dell’Infanzia (Giuli, Bertacchi e Muratori, under review) e una per la scuola secondaria di primo grado.
Tale modello, applicato in via sperimentale inizialmente con uno studio pilota (Bertacchi et al., 2012, 2014) e successivamente attraverso uno studio RCT (randomized control trial) su classi di Scuola Primaria, si è dimostrato efficace come modello di prevenzione primaria, essendo in grado di ridurre in modo significativo i comportamenti problematici, in particolare disattenzione e iperattività, ed aumentare le condotte pro-sociali, oltre a migliorare il rendimento scolastico della classe (Bertacchi, Giuli, Muratori, 2012; Muratori, Bertacchi, Giuli et. al., 2014;). Tali risultati si mantengono a distanza di un anno dall’applicazione del programma (Muratori, Bertacchi, Giuli et. al., 2016 ). Successivi studi RCT dimostrano come tale modello sia efficace nel ridurre i problemi di condotta e aumentare i comportamenti prosociali anche se il programma viene svolto sulla classe dal docente, formato con apposito training (Muratori, Bertacchi, Giuli et al, 2016).

Anche il programma per la scuola dell’Infanzia è stato sperimentato attraverso uno studio pilota RCT che conferma i risultati della scuola primaria: all’interno delle classi sperimentali diminuiscono le problematiche di condotta ed aumentano i comportamenti pro sociali. Tali risultati vengono generalizzati anche nel contesto familiare, così
come emerge dai report genitori (Muratori, Giuli, Bertacchi et al., 2016)
Il programma viene svolto sulla classe dai docenti, appositamente formati, e coinvolge tutti gli alunni di una sezione per la durata di un anno scolastico. E’ articolato in 6 moduli e prevede una serie di attività sia di tipo attivo-esperienziale (role playing, circle time, giochi ed esercitazioni in gruppo), sia di tipo didattico (attività meta cognitive e generalizzazione interdisciplinare dei contenuti), oltre ad un contratto educativo che prevede il raggiungimento da parte degli alunni di obiettivi a breve e a lungo termine. I moduli hanno come finalità il potenziamento di diverse abilità quali: intraprendere obiettivi a breve e a lungo termine, riconoscere e modulare i segnali fisiologici della rabbia, risolvere adeguatamente le situazioni conflittuali (social problem solving),
riconoscere il punto di vista altrui (perspective taking), riconoscere le proprie ed altrui qualità.
Partendo dal protocollo originale sono state effettuate una serie di modifiche per adattare il programma al contesto classe, riguardanti sia le specifiche attività sia l’impianto generale del programma. Le modifiche hanno riguardato nello specifico una riduzione delle sessioni di lavoro, individuando quelle più appropriate per l’ambito scolastico, una modifica sostanziale delle attività per essere applicate in un contesto non psicoterapeutico e con un numero maggiore di bambini. Molte attività sono state rielaborate e riformulate. In particolare è stato elaborato un sistema che ha reso il contratto educativo adattabile nello stesso tempo al singolo alunno e alla intera classe; è
stata ideata una storia, specifica per ogni ordine di scuola, che consente di affrontare tutte le abilità previste dal programma in modo coinvolgente, e potendole inserire all’interno delle attività didattiche della classe. Infine sono state elaborate delle schede didattiche per favorire una riflessione metacognitiva ed una generalizzazione multidisciplinare dei contenuti. Soprattutto dal punto di vista metodologico le attività sono state elaborate per rispondere il più possibile ai criteri della didattica inclusiva, attraverso esperienze di apprendimento significativo e cooperativo, utilizzando diverse tipologie di linguaggi e strumenti per favorire i diversi stili di apprendimento. In
questo modo gli insegnanti possono applicare in autonomia un programma che consente di potenziare nei bambini tutta una serie di abilità di tipo emotivo, sociale e relazionale mentre si svolgono le normali attività didattiche.

OBIETTIVI FORMATIVI
Il training è finalizzato a formare i partecipanti innanzitutto sui principi teorici e etiopatogenetici che sono alla base dello sviluppo di comportamenti aggressivi in età evolutiva. Dopo questa prima fase il training si concentrerà sulla formazione all’applicazione del Coping Power nella scuola primaria seguendo il modello
sopra esposto. Nel corso del training sarà illustrato in modo esauriente il modello di intervento e le modalità di applicazione del programma, con particolare attenzione alla fase di implementazione emonitoraggio del contratto educativo – comportamentale con la classe. Saranno inoltre illustrati i protocolli per la scuola dell’infanzia e secondaria di primo grado, tuttora in fase di sperimentazione (Muratori et al., in press).
Per ciascuno dei moduli del programma verranno mostrate le modifiche che sono state apportate al modello clinico del CPP per adattarlo al contesto scolastico. Sono previste esercitazioni pratiche e simulate riguardanti alcune parti del programma. Saranno inoltre mostrati filmati riguardanti alcune attività svolte in classe e il materiale utilizzato per l’intervento.
Articolazione del Corso: 16 ore di lezione, due giornate formative.
Il Training è suddiviso in tre parti:
la prima (4 ore) riguarda la presentazione del protocollo originale del Coping Power, le basi teoriche, la sua applicazione in ambito clinico, i dati di efficacia;
nella seconda parte (2 ore) saranno illustrate le modalità di applicazione e realizzazione del programma nel contesto scolastico e il progetto di ricerca realizzato;
la terza (10 ore) prevede l’approfondimento di tutti i moduli del programma relativamente alla scuola primaria, con gli adattamenti per la scuola dell’Infanzia e Secondaria di primo grado.

DOCENTE
Dr. Iacopo Bertacchi
Psicologo, Psicoterapeuta, Mediatore Familiare, Formatore presso Centro Studi Erickson. Docente nel Master di II livello in «Didattica e Psicopedagogia per i Disturbi Specifici dell’Apprendimento» presso Università degli studi di Padova. Vice-presidente e responsabile progetti di prevenzione “Associazione Mente cognitiva”.
Autore del programma di prevenzione “Coping Power Scuola”

Attestato di frequenza
ai partecipanti sarà rilasciato un attestato riconosciuto dal Prof. John Lochman –
Università dell’Alabama – come Trainer CP Scuola I livello. È previsto anche l’attestato di Trainer CP Scuola II livello, per ottenere il quale è necessario applicare il programma per un anno scolastico su almeno una classe di scuola primaria con la supervisione dei responsabili del progetto di ricerca.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
• € 200,00+iva (€ 244,00) quota standard
• € 165,00+iva (€ 201,30) quota agevolata per iscrizioni entro il 30 luglio 2020

MODALITÀ D’ISCRIZIONE
Per iscriversi è necessario compilare la scheda online e versare contestualmente la quota di partecipazione.
Il versamento deve avvenire tramite bonifico bancario sul conto intestato a
Scuola di Psicoterapia Cognitiva srl, IBAN IT87K0538703202000001606300
causale “COPING SCUOLA ROMA 2020”.

IN CASO DI RINUNCIA NON È PREVISTO IL RIMBORSO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE

 

Per questo evento sono previsti posti gratuiti riservati ai TUTOR di Tirocinio degli Allievi delle Nostre Scuole
scheda tutor

 

 

Scarica la brochure di questo corso